Contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese italiane per l’anno 2022

Digital Transformation è l’incentivo che favorisce la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese. Istituito dal Decreto Crescita, è promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia. La dotazione finanziaria è di 100 milioni di euro. Sono finanziabili le tecnologie di Impresa 4.0 e quelle relative alle soluzioni digitali di filiera.

Beneficiari

I beneficiari della misura sono le imprese che soddisfano i seguenti requisiti:

  • essere iscritte come attive nel Registro delle Imprese
  • operano prevalentemente o principalmente nel settore manifatturiero e/o nei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio
  • aver conseguito, nell’esercizio a cui si riferisce l’ultimo bilancio approvato e depositato, un ammontare di ricavi delle vendite e delle prestazioni pari ad almeno 100.000 euro
  • avere almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle Imprese o, nel caso di imprese in contabilità semplificata, le ultime due dichiarazioni dei redditi presentate e i relativi bilanci redatti ai sensi della IV Direttiva CEE in conformità alle scritture contabili dell’impresa certificate da un revisore contabile
  • non essere sottoposte a procedure concorsuali e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente

Agevolazioni

Incentivi complessivi pari al 50% delle spese ammissibili:

  • Contributi a fondo perduto pari al 10%;
  • Finanziamento agevolato pari al 40% (Il finanziamento agevolato deve essere restituito dal beneficiario senza interessi a partire dalla data di erogazione dell’ultima rata del saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, per un periodo massimo di 7 anni).

Le risorse finanziarie per la concessione delle agevolazioni ammontano a 100.000.000 di euro. Il finanziamento agevolato dovrà essere restituito senza interessi entro un massimo di 7 anni dalla data di erogazione dell’ultima rata del saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.

Le domande possono essere presentate fino a esaurimento fondi.

Interventi ammissibili

Progetti che mirano alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi attraverso:

  • le tecnologie abilitanti individuate dal Piano Nazionale Impresa 4.0 (soluzioni di advanced manufacturing, additive manufacturing, realtà aumentata, simulazione, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics)
  • tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali per la supply chain, finalizzate a:
    1. all’ottimizzazione della gestione della supply chain e delle relazioni con i diversi stakeholder
    2. al software
    3. a piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio
    4. ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi di scambio elettronico di dati (EDI), geolocalizzazione, tecnologie per la customer experience in-store, integrazione di sistemi applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale e internet delle cose.

A tal fine, i progetti devono prevedere l’implementazione di attività di innovazione dei processi o di innovazione organizzativa o investimenti.

I progetti devono inoltre essere realizzati nell’ambito di un’unità produttiva dell’impresa proponente ubicata nel territorio nazionale
prevedere un importo di spesa non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 500.000 euro
essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e avere una durata non superiore a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni, fatta salva la possibilità da parte del Ministero dello Sviluppo Economico di concedere, su richiesta motivata, una proroga non superiore a 6 mesi.
I progetti agevolati nell’ambito dell’intervento Trasformazione Digitale possono essere cofinanziati nell’ambito del PON Imprese e Competitività 2014-2020.

Contattaci

Vuoi conoscerci e parlarci del tuo progetto?
Facciamolo. Vogliamo conoscerti e sapere su cosa stai lavorando.
Contattaci

Accettazione normativa privacy GDPR n. 2016/679 *
Grazie per la tua richiesta. Ti risponderemo il più presto possibile.
Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio. Riprova più tardi, grazie!