Nel 2022 40 milioni di euro a fondo perduto e con finanziamenti a tasso agevolato per l’imprenditoria femminile

Cos’è

Il Fondo a sostegno dell’imprenditoria femminile, con una dotazione di 40 milioni di euro, è stato creato al fine di promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell’imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile e di massimizzare il contributo quantitativo e qualitativo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese.

A chi è rivolto

Il Fondo è finalizzato a sostenere le imprese femminili (intese come imprese a prevalente partecipazione femminile e lavoratrici autonome) di qualsiasi dimensione, con sede legale e/o operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, già costituite o di nuova costituzione, attraverso la concessione di incentivi nell’ambito di una delle due seguenti linee di intervento:

  • incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili;
  • incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili.

In particolare, possono beneficiare degli “incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili” le imprese femminili costituite da meno di dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione e le lavoratrici autonome in possesso di una partita IVA aperta da meno di dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione. Possono presentare domanda anche le persone che intendono costituire una nuova impresa femminile.

Possono beneficiare degli “incentivi per lo sviluppo e il consolidamento dell’imprenditoria femminile”  le imprese femminili costituite da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda di contributo e le lavoratrici autonome in possesso di una partita IVA aperta da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda di contributo.

Il Fondo sostiene anche azioni per la diffusione della cultura e della formazione imprenditoriale femminile, attuate dal soggetto gestore, sulla base di un piano di attività condiviso con il Ministero, attraverso iniziative per la promozione del valore dell’imprenditoria femminile nelle scuole e nelle università, per la diffusione della cultura imprenditoriale tra le donne, l’orientamento e la formazione verso corsi di studio nelle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche, la sensibilizzazione alle professioni tipiche dell’economia digitale e attraverso azioni di comunicazione per diffondere la cultura dell’impresa femminile e promuovere i programmi finanziati dal Fondo stesso.

Cosa finanzia

Le agevolazioni sono concesse per programmi di investimento per la costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile o per lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, nei seguenti settori:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  • commercio e turismo.

Le iniziative dovranno inoltre essere realizzate entro ventiquattro mesi dalla data di trasmissione del provvedimento di concessione delle agevolazioni e prevedere spese ammissibili non superiori a € 250.000,00 al netto dell’IVA per programmi di investimento che prevedono la costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile, ovvero non superiori a € 400.000 al netto dell’IVA per programmi di investimento finalizzati allo sviluppo e al consolidamento di imprese femminili.

Agevolazione

Le agevolazioni si concretizzano in contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati, anche in combinazione tra loro. Il finanziamento, della durata massima di 8 anni, è a tasso zero e non è assistito da alcuna forma di garanzia.

La forma e l’estensione delle sovvenzioni sono suddivise in base alle linee d’azione e all’importo delle spese ammissibili previste nei programmi d’investimento. In particolare per gli incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili, le agevolazioni si concretizzano in un contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a:

  • 80% delle spese ammissibili e comunque fino a € 50.000,00, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili non superiori a € 100.000,00;
  • 50% delle spese ammissibili, per programmi di investimento che prevedono spese ammissibili superiori a € 100.000,00 e fino a € 250.000,00.

Per gli incentivi allo sviluppo e al consolidamento delle imprese femminili, le agevolazioni si concretizzano sia in contributi a fondo perduto che in finanziamenti agevolati e sono così strutturate:

  • per le imprese femminili costituite da non più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse fino alla copertura dell’80% delle spese ammissibili, in egual misura sotto forma di contributo a fondo perduto e sotto forma di finanziamento agevolato;
  • per le imprese femminili costituite da più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse come al comma precedente in relazione alle spese di investimento, mentre le esigenze di capitale circolante che costituiscono spese ammissibili sono agevolate in forma di contributo a fondo perduto.

Le spese ammissibili sono quelle relative alle immobilizzazioni materiali e immateriali, ai servizi cloud funzionali ai processi core della gestione aziendale, al personale dipendente e alle esigenze di capitale circolante, alle condizioni e nei limiti stabiliti dal decreto interministeriale. Oltre a tali agevolazioni, per le imprese beneficiarie sono previsti servizi di assistenza tecnica e gestionale, fino ad un importo massimo di € 5.000,00 per impresa utilizzabili in parte attraverso servizi erogati dal soggetto gestore, in parte sotto forma di voucher per l’acquisto di servizi specialistici presso terzi.

L’apertura dei termini, le modalità di presentazione delle domande di agevolazione saranno definite dal Ministero dello Sviluppo Economico con un successivo provvedimento, che fornirà anche le specifiche necessarie per la corretta realizzazione degli interventi.

Approfondisci

Contattaci

Vuoi conoscerci e parlarci del tuo progetto?
Facciamolo. Vogliamo conoscerti e sapere su cosa stai lavorando.
Contattaci

Accettazione normativa privacy GDPR n. 2016/679 *
Grazie per la tua richiesta. Ti risponderemo il più presto possibile.
Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio. Riprova più tardi, grazie!