Scopriamo i migliori strumenti per creare eventi virtuali che fanno il botto

Una raccolta dettagliata, sempre in aggiornamento

Quasi ogni giorno scopriamo o ci vengono segnalati nuovi strumenti digitali per facilitare la creazione di eventi virtuali.

Le sfumature sono molte, dalla gestione dello streaming all’attività di prenotazione, lobby, e interazioni con il pubblico.

Abbiamo pensato allora di raccogliere tutto quello che avevamo sottomano in una lista dettagliata, riportando le caratteristiche salienti di ogni strumento. Alcuni sono molto noti, altri più ricercati. Alcuni free, altri pensati per un utilizzo corporate.

Partiamo subito con la lista.

La lista completa dei tool per eventi virtuali

Accelevents  suite completa e professionale per creare eventi virtuali con moltissime feature incluse nella piattaforma. La vastità e il prezzo (500 USD il pacchetto per un solo evento, più una fee per ogni partecipante) lo rende adatto a un uso professionale per eventi con un discreto budget.

Versione free: no

Boomset altra super piattaforma che integra interamente le funzioni di creazione e gestione di un evento, con moltissime funzioni aggiuntive per il pagamento, riconoscimento ospiti, sessioni integrate e multiple. Anche qui, prezzo pro, 4K usd per un anno di licenza.

Versione free: no

BreakRoom un hub virtuale per creare aree di svago e ritrovo in spazi virtuali, con avatar personalizzati.

Versione free: no

Coderblock Summit bella piattaforma per creare eventi immersivi in un mix fisico e digitale. La sua feature più caratteristica è l’ambiente virtuale che permette di creare, con spazi curatissimi e avatar personalizzabili, simili a un videogame.

Versione free: no

Descript un tool verticale per la creazione di sottotitoli basato su intelligenza artificiale e che consente la creazione di spazi collaborativi.

Versione free: 

HeySummit tool per eventi virtuali omnicomprensivo, questa volta però focalizzato sulle funzioni di engangement e lead generation. Piattaforma aperta che consente di integrare agilmente servizi terzi per un’esperienza completa.

Versione free: 

Hopin piattaforma di creazione eventi virtuali e mista focalizzata su un pricing aggressivo e un’esperienza smart e accessibile, a partire da 99 USD. Hopin è stata la piattaforma scelta da TechCrunch per realizzare Disrupt 2021, una tre giorni virtuale di programmi online dedicata al mondo tech e startup.

Versione free: no

Innocaption un’interessante app mobile che offre funzione di trascrizione di materiale vocale in real time con un’interfaccia estremamente intuitiva. Utile ad esempio per migliorare l’accessibilità degli eventi basati su speech e conversazioni.

Versione free: 

Kahoot una piattaforma per la creazione di in-games in pochi click. Pensata per lezioni a distanza o situazioni che necessitano di momenti di intrattenimento, anche per un pubblico di giovani e giovanissimi.

Versione free: no

Mentimeter strumento per la creazione di presentazioni interattive. Permette sia di creare presentazioni in formato slides da zero, integrandole con quiz, Q&A, sondaggi, ranking, cloudword, sia generare momenti di interazione puntuali da inserire in altri materiali e richiamabile tramite QR Code o URL. Molto usato, comodo anche nella sua versione gratuita, per rendere un po’ più vivaci interazioni frontali da remoto.

Versione free: 

Miro la migliore piattaforma di co-creazione e collaborazione, che simula una lavagna virtuale. Semplicissima da usare e ideale per brainstorming, sessioni di design thinking e anche per prendere appunti in una classe virtuale.

Versione free: 

OBS Open Broadcaster un software professionale di video recording e live streaming interamente open source. Non molto user friendly e anzi con alcune lock-in moleste (come la camera virtuale). Però potentissimo e con il vantaggio dell’open source.

Versione free: 

Poll Everywhere strumento per votazioni e sondaggi durante eventi. Semplice e immediato.

Versione free: 

Remo un altro simulatore di spazi di eventi virtuali con sala caffè, palco, e aree meeting, ma a differenza dei precedenti qui non ci sono avatar ma un’interfaccia più semplice. Molto funzionale.

Versione free: no

Sava un interessante prodotto che simula un assistente virtuale per eventi e conferenze, creando momenti di ingaggio one-to-one con i partecipanti simulando una conversazione privata.

Versione free: 

Sli.do altro strumento abbastanza noto per sondaggi e pool all’interno dei meeting. Molto intuitivo e semplice da usare.

Versione free: 

Streamtech quasi atipico nella lista, ma interessante per il formato del pacchetto, dedicato interamente al format eventi virtuali con tanto di regia e streaming multi-social. Adatto anche questo a un uso professionale per eventi di grande capienza.

Versione free: no

Toornament una piattaforma dedicata alla creazione di eventi Esports. Permette di creare team, organizzare eliminazioni e classifiche e gestire fino a 5’000 partecipanti.

Versione free: 

Virtual Summit piattaforma che permette di creare summit virtuali e gestirne la complessità mediante un unico touchpoint. Come gli altri tool citati nella lista, offre un pacchetto ricco di funzioni per gestire ogni aspetto dell’evento, dall’ingaggio partecipanti alla moderazione.

Versione free: no

La carrellata di strumenti per eventi virtuali è finita (per ora)

Terminiamo qui la carrellata di strumenti per la creazione e gestione di eventi virtuali, ma terremmo quest’articolo aggiornato periodicamente includendo le nuove segnalazioni (se hai qualcosa da proporre o vuoi addirittura parlarci del tuo strumento, scrivici).

Cercavi invece strumenti dedicati a semplificare il lavoro da remoto? Quella allora la trovi qui.

Scarica l’ebook “The digital transformation workbook”

Iscriviti alla newsletter e scarica l’ebook.
Ricevi aggiornamenti e news sulla tecnologia e la strategia che permettono alle aziende di sfruttare al massimo la trasformazione digitale.